la Cassazione, con la relazione n. 56/2020, da il via libera alla rinegoziazione dei contratti di locazione commerciale che, causa emergenza covid, sono diventati troppo onerosi per gli imprenditori.

Gli ermellini, sposando un orientamento che stava emergendo presso i tribunali civili di tutto il paese, affermano che le parti devono condurre delle trattative per modificare il contratto e che, in caso di ingiustificato rifiuto del locatore ad addivenire a delle trattative o in caso di esito negativo delle stesse, l’imprenditore puo’ chiedere al giudice una pronuncia che individui le nuove condizioni del contratto.

A quel punto sarà il giudice che, valutando la condizione economica che conduttore, stabilirà in via equitativa il nuovo importo che deve essere applicato al contratto in essere.

In allegato è possibile scaricare il commento del Dott. Alessandro Sproviero, dello Studio Rienzi, collaboratore specializzato sulla materia delle locazioni, commerciali e non.

Per qualsiasi informazione o richiesta di consulenza è possibile scrivere una email a segreteria@studiorienzi.it oppure scriverci sulla nostra chat live attive 24 ore