NCC: LA DATA CERTA DEL CONTRATTO CHE CONSENTE DI POTER INIZIARE IL SERVIZIO IN LUOGO DIVERSO DALLA RIMESSA PUO’ ESSERE DESUNTA ANCHE DA MEZZI DIVERSI DALLA REGISTRAZIONE DEL MEDESIMO

NCC: LA DATA CERTA DEL CONTRATTO CHE CONSENTE DI POTER INIZIARE IL SERVIZIO IN LUOGO DIVERSO DALLA RIMESSA PUO’ ESSERE DESUNTA ANCHE DA MEZZI DIVERSI DALLA REGISTRAZIONE DEL MEDESIMO

Con la sentenza n. 35768/2019 il Giudice di Pace di Roma, in accoglimento del ricorso presentato dallo Studio Rienzi, ha disposto l’annullamento del fermo amministrativo e delle sanzioni pecuniarie irrogate dal Comune di Roma nei confronti di una Società di NCC. Il giudicante, nel riconoscere come il comma 9 dell’articolo 10 bis della legge n. 12/2019 introduca la possibilità di iniziare un servizio di NCC in luogo diverso dalla rimessa qualora il servizio sia svolto sulla base di un contratto concluso in data certa anteriore al 29.01.2019, ha stabilito che la data certa del succitato contratto può essere desunta anche da mezzi diversi dalla registrazione dello stesso e, nello specifico, dalla vidimazione del verbale di ratifica del contratto di servizio da parte del notaio e dalle fatture emesse dalla società di NCC.
Scarica il PDF